Qualifica regionale - Durata minima del corso: 600 ore

Assistente all'autonomia e alla comunicazione delle persone con disabilità

L’assistente all’autonomia e alla comunicazione delle persone con disabilità svolge assistenza collegata alle attività socio-educative in favore di persone con disabilità di varia natura, supportando la comunicazione tra questi ultimi docenti/educatori e gli altri partecipanti, nonché collaborando alla preparazione di situazioni e materiali educativi e di gioco adeguati alle caratteristiche dei soggetti assistiti.

In ambito scolastico fornisce un supporto aggiuntivo, in sinergia con l’insegnante di sostegno e gli altri docenti della classe, facilitando il processo relazionale e partecipativo dell’alunno con disabilità durante le attività scolastiche nell’ambito della più articolata assistenza all’autonomia e alla comunicazione personale, prevista dall’art. 13, comma 3, della Legge 104/92.

Può lavorare con contratto di lavoro dipendente o come lavoratore autonomo con contratti di collaborazione presso strutture pubbliche e private che erogano servizi socio educativi per persone con disabilità, assumendosi la responsabilità dei propri compiti.

Nello svolgimento del suo lavoro si raccorda principalmente con educatori/docenti e assistenti materiali.

La qualifica assegna 1 punto utile per le graduatorie del personale ATA della scuola.

Riproduci video

Requisiti per l’accesso

  • Possesso di titolo di studio/qualifica professionale attestante il raggiungimento di un livello di apprendimento pari almeno a EQF 4, acquisito nell’ambito degli ordinamenti di istruzione o nella formazione professionale;
  • Per chi ha conseguito un titolo di studi all’estero occorre presentare una dichiarazione di valore o un documento equipollente;
  • Per i cittadini stranieri è necessario un certificato di conoscenza della lingua italiana ad un livello non inferiore al B1 del QCER, in alternativa, bisognerà riconoscere il livello attraverso un test di ingresso.

Sbocchi lavorativi

  • L’assistente all’autonomia e alla comunicazione può lavorare presso strutture pubbliche attraverso l’adesione ad appositi bandi (enti pubblici, cooperative, associazioni) o strutture private (ludoteche, centri diurni, case famiglia) il cui requisito di partecipazione è la qualifica ASACOM.
Condividi
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Print this page
Print
Email this to someone
email