L’articolo 59 della legge 23 luglio 2021 n. 106, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, dispone una procedura semplificata per i concorsi ordinari di scuola primaria e dell’infanzia, e di scuola secondaria di I e II grado, sia per posti comuni che per posti di sostegno.
Questa procedura semplificata sarà applicata anche ai concorsi già banditi.
La procedura semplificata prevede le seguenti modalità:

1. non è più prevista la prova preselettiva;

2. una sola prova scritta, con domande a risposta multipla, riguardante i contenuti delle disciplinari di ogni classe di concorso, più alcune domande di informatica e di lingua inglese;  la prova è valutata al massimo 100 punti ed è superata da chi ne consegue 70;

3. una prova orale, relativa alla progettazione di un’attività didattica (l’argomento sarà sorteggiato il giorno precedente la prova), che durerà 45 minuti e prevederà anche una breve discussione in lingua inglese;  la prova orale sarà valutata al massimo 100 punti e superata con un minimo di 70 punti;

La graduatoria viene stilata in base ai punteggi ottenuti nelle valutazioni delle due prove e dei titoli presentati.
È stato abolito, dal comma 13 del suddetto art. 59  che chi non avesse superato la prova non potesse partecipare alla procedura concorsuale successiva per la stessa classe di concorso.