MAD – Messa a disposizione

La MAD (messa a disposizione) è la domanda che si invia alle scuole per dare la propria disponibilità a svolgere ruoli sia come docente che come personale ATA.

È legalmente riconosciuta e prevista dal MIUR (Ministero dell’istruzione, università e ricerca), in quanto i dirigenti scolastici possono avvalersi delle MAD qualora le graduatorie d’istituto risultassero esaurite.

Può essere presentata da chi ha terminato il ciclo quinquennale di studi. Nel caso degli aspiranti docenti bisogna specificare la classe o le classi di concorso per le quali ci si intende candidare, senza essere necessariamente iscritti nelle graduatorie o avere l’abilitazione.

Nella messa a disposizione vanno inseriti i dati anagrafici, i titoli di studi, inclusi gli esami aggiuntivi per l’accesso alle classi di concorso. Le MAD possono essere inviate tramite e-mail classica, PEC, raccomandata A.R. e consegna a mano.

Non c’è scadenza per l’invio delle MAD ma le scuole potrebbero aprire e chiudere le istanze in base alle disponibilità. Inoltre, va ricordato che la nota del 27 settembre 2021 non vieta l’invio delle MAD nella stessa provincia in cui si è inseriti in GPS.