Il momento atteso da tanti aspiranti docenti è finalmente arrivato.

Pochi giorni fa il Ministero dell’Istruzione ha adottato un provvedimento che prevede l’attribuzione complessiva di 25.874 posti sul sostegno e interviene sulla carenza diffusa di docenti specializzati.

Successivamente il Ministero dell’Università e della Ricerca, con il DM n. 333/2022, ha autorizzato l’avvio del TFA sostegno VII ciclo.

Le prove d’accesso ai percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione su sostegno nella scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado, sono le seguenti:

  1. test preselettivo;
  2. una o più prove scritte ovvero pratiche;
  3. prova orale.
La prova preselettiva consisterà in un test con 60 quesiti a risposta multipla (ciascuno dei quali con cinque opzioni di risposta) sulle conoscenze didattiche, psicopedagogiche e giuridiche relative al profilo dell’insegnante di sostegno e le necessarie abilità linguistiche. Il test, inoltre, comprende almeno 20 (dei 60) quesiti volti a verificare le competenze linguistiche e la comprensione dei testi in lingua italiana e ha la durata di due ore.


Ciascuna riposta esatta è valutata 0,5 punti, mentre la risposta errata o non data è valutata 0 (zero) punti.
Il test è superato, per cui si accede alla/e prova/e scritta/e ovvero pratiche, da un numero di candidati pari al doppio dei posti disponibili nel singolo Ateneo. Sono inoltre ammessi alla prova gli aspiranti che conseguano lo stesso punteggio degli ultimi degli ammessi.

 

Il punteggio ottenuto nel test preselettivo non concorre alla formulazione della graduatoria degli ammessi al corso.

 

LE DATE DEI TEST PRESELETTIVI

  • 24 maggio 2022 prove scuola dell’infanzia;
  • 25 maggio 2022 prove scuola primaria;
  • 26 maggio 2022 prove scuola secondaria I grado;
  • 27 maggio 2022 prove scuola secondaria II grado.

Le prove d’accesso, compreso il test preselettivo, sono organizzate dagli Atenei che, a tal fine, tengono conto delle specifiche esigenze dei candidati con disabilità o con DSA, a norma rispettivamente della legge n. 104/92 e della legge n. 170/2010.

Di seguito la tabella sempre aggiornata con i posti disponibili regione per regione, i link ai bandi di volta in volta pubblicati dalle Università (in tutta Italia) e i termini entro cui bisogna fare domanda.



ATENEO
LINK BANDISCADENZA BANDISCUOLA INFANZIASCUOLA PRIMARIASECONDARIA I GRADOSECONDARIA II GRADO
ABRUZZO
Chieti-PescaraBando13/5/202240407070
L'AquilaBando3/5/2022309010070
TeramoBando9/5/202220607070
BASILICATA
della BasilicataBando16/5/20228011070140
CALABRIA
della CalabriaBando13/5/2022150250230300
CatanzaroBando13/5/2022020220300
Mediterranea di Reggio CalabriaBando9/5/20224080130350
CAMPANIA
Suor Orsola Benincasa
Napoli
Bando9/5/2022100300250750
SalernoBando6/5/2022100150350450
EMILIA ROMAGNA
BolognaBando3/5/2022301206090
FerraraBando10/5/202210505050
Modena e Reggio EmiliaBando3/5/202220505050
ParmaBando6/5/2022008585
FRIULI VENEZIA GIULIA
TriesteBando9/5/2022005050
UdineBando9/5/202230605050
LAZIO
Cassino e Lazio MeridionaleBando12/5/2022150150300600
Europea
di Roma
Bando21/5/202250100200350
Roma
“Foro Italico”
Bando13/5/202205090100
Roma
“Tor Vergata”

Bando

16/5/2022
3070120120
Roma TreBando11/5/202240100100100
Univ. Studi Internazionali di Roma (UNINT)Bando10/5/2022100150250300
Libera Univ.
“Maria SS. Assunta”
LUMSA
Bando5/5/202220607070
UniCamillus
Saint Camillus International
Bando13/5/202200125175
Link CampusBando12/5/2022100100325625
TusciaBando11/5/202230407070
LIGURIA
GenovaBando11/5/20223471104121
LOMBARDIA
BergamoBando13/5/2022
080110110
MilanoBando16/5/2022006030
Milano BicoccaBando10/5/202230150120120
Cattolica
del Sacro Cuore
Bando10/5/20223516515080
MARCHE
MacerataBando5/5/202240100100110
Urbino Carlo BoBando5/5/202220304070
MOLISE
MoliseBando11/5/2022
3090140140
PIEMONTE
TorinoBando12/5/20224060125225
PUGLIA
BariBando12/5/2022
100250300300
FoggiaBando6/5/2022150150400500
SalentoBando12/5/2022150150150150
SARDEGNA
CagliariBando10/5/202245758595
SassariBando9/5/20220505050
SICILIA
CataniaBando9/5/202260140350450
UKE – Università Kore di EnnaBando14/5/2022120240240600
MessinaBando12/5/2022100300500500
PalermoBando9/5/2022200400400400
TOSCANA
FirenzeBando15/5/2022100100100100
PisaBando2/5/2022155580100
SienaBando2/5/20223575125150
TRENTINO ALTO ADIGE
Libera Università
di Bolzano
Bando5/5/202232331722
TrentoBando10/5/20220254035
UMBRIA
PerugiaBando6/5/2022305080100
VALLE D'AOSTA
Valle d'AostaBando13/5/2022020350
VENETO
PadovaBando2/5/20224018017080
VeronaBando5/5/2022
050175225

Il provvedimento contempla quasi ottomila posti tra infanzia e primaria e circa diciassettemila alla scuola secondaria.


Per quanto la Regione Campania, coinvolta con gli atenei Università Suor Orsola Benincasa e Università degli Studi di Salerno, sono disponibili 2480 posti complessivi, così suddivisi: 200 per la scuola dell’infanzia, 480 per la scuola primaria, 600 per la scuola secondaria di primo grado e ben 1200 per la scuola secondaria di secondo grado.

 

REQUISITI D’ACCESSO AL TFA SOSTEGNO VII CICLO

I requisiti d’accesso sono indicati nell’articolo 3 del DM n. 92/2019, come di seguito riportato.

Scuola dell’infanzia e primaria (uno dei seguenti requisiti):

  1. titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente; oppure
  2. diploma magistrale, compreso il diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002.

Scuola secondaria di primo e secondo grado (uno dei seguenti requisiti):

  1. abilitazione specifica sulla classe di concorso ovvero analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente; oppure
  2. laurea magistrale o a ciclo unico (oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) più 24 CFU/CFA(acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antro-po-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, garantendo comunque il possesso di almeno sei crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche);

Insegnanti tecnico-pratici:

  1. abilitazione specifica sulla classe di concorso ovvero analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente;
  2. laurea anche triennale (oppure diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di primo livello, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) più 24 CFU/CFA (acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra-curricolare nelle discipline antro-po-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, garantendo comunque il possesso di almeno sei crediti in ciascuno)

I requisiti di cui al punto 2 sono derogati sino al 2024/25, per cui gli insegnanti tecnico-pratici partecipano alla selezione per accedere ai percorsi di specializzazione sino alla predetta data con il solo diploma che dà accesso alla relativa classe di concorso.

Anche gli idonei del VI ciclo potranno partecipare al TFA sostegno VII ciclo: verranno infatti ammessi in sovrannumero presso le sedi dove hanno svolto le prove.

I posti banditi già comprendono quelli che sono gli idonei del VI ciclo e dunque non sostengono le prove d’accesso gli aspiranti che, nei precedenti cicli di specializzazione:
  • hanno sospeso il percorso;
  • non si sono iscritti al percorso pur essendo in posizione utile (ossia pur avendo superato le prove d’accesso);
  • hanno superato le prove per più procedure ed hanno esercitato le relative opzioni (è il caso, ad esempio, di un candidato che ha superato le prove per la scuola dell’infanzia e primaria ed ha scelto di seguire il percorso per la primaria ovvero per l’infanzia: potrà accedere direttamente al percorso per la scuola dell’infanzia ovvero primaria, a seconda della scelta precedentemente effettuata);
  • hanno superato le prove d’accesso ma non sono rientrati nel numero dei posti disponibili.

SCOPRI IL NOSTRO CORSO DI PREPARAZIONE

PER ULTERIORI INFORMAZIONI
081 823 34 10